· 

L'olio d'oliva extravergine Lucano diventa IGP

Finalmente il 20 maggio 2020 all'olio extra vergine d'oliva lucano è stato riconosciuto l'IGP!

Il clima della Basilicata (fresco secco), specialmente sulle colline a 700 metri sul livello del mare, è ideale per la coltivazione biologica delle olive in quanto non fa sviluppare e proliferare la famosa mosca delle olive (bactrocera oleae) la cui larva è una minatrice della drupa dell'ulivo. In altre zone d'Italia questo insetto dev'essere contrastato chimicamente (nelle produzioni convenzionali) per avere una buona produzione di olio.

 

 

E così con la prossima campagna olivicola (novembre - dicembre 2020) la Basilicata potrà pregiarsi del marchio di qualità europeo e questo grazie all'Associazione Igp Olio Lucano, che dal 2015 a intrapreso un enorme lavoro per arrivare a questo risultato importante.

Con il marchio di riconoscimento europeo Igp  per l'olio extravergine d'oliva lucano, la Basilicata  affiancherà la Toscana, la Sicilia, le Marche e la Calabria per la qualità e il riconoscimento Igp del suo oro giallo.

 

 

 

 

Scrivi commento

Commenti: 0