· 

GNUDI RICOTTA E BIETOLE

Gli gnudi che ho preparato oggi sono fatti con  bietole e malva, al posto dei classici spinaci, e conditi con un pesto alle erbe.

 

Iniziamo: lavoriamo in una ciotola 250g di ricotta con 250g di farina (va bene anche della farina integrale), 1 uovo, 50g  di formaggio grattugiato, un pizzico di sale, pepe, noce moscata e poca cannella.

 

Aggiungiamo nella ciotola 250g di bietole (peso da crude) bollite per 5 minuti, scolate, strizzate e tagliuzzate. Amalgamiamo il tutto e facciamo riposare in frigo per 1 oretta.

Prepariamo anche il pesto: frulliamo con l'olio extra vergine d'oliva, la malva, il formaggio grattugiato, il basilico, le noci,  i semi misti, pepe e sale (quantità a piacere).

 

 

Adesso prepariamo le palline: aiutandoci con un cucchiaio bagnato, prendiamo un po' di impasto e lo appoggiamo su di un tagliere infarinato; una volta finito, infariniamo( per questo lavoro è perfetta la semola perché assorbe l'umido, ma non appiccica) tutti gli gnudi, creando delle palline facendoli rotolare sul tagliere. A questo punto  li tuffiamo  in acqua bollente e li facciamo cucinare 2/3 minuti da quando vengono a galla.

 

 

Prepariamo un soffritto con  olio extra vergine d'oliva, aglio, rosmarino e prezzemolo, dove faremo insaporire i nostri gnudi; un minuto prima di spegnere il fuoco aggiungiamo il pesto. Se dovesse essere troppo denso aggiungere qualche cucchiaio d'acqua calda.

 

Impiattiamo a piacere con una bella grattata di buccia di limone e qualche goccia di olio extra vergine d'oliva.

 

Buon appetito dal vostro Agri Chef Emy

Scrivi commento

Commenti: 0