· 

Orecchiette con cime di rapa e peperoni cruschi

Questa ricetta è una preparazione tipica lucana/pugliese anche se ogni regione, o addirittura paese, ha le sue differenze. Ad esempio in Basilicata non  usano mettere le cime di rapa, lasciando la pasta in bianco, mentre in Puglia aggiungono le acciughe e non mettono il peperone crusco.

Poiché le cime di rapa sono disponibili pochi mesi all'anno, è possibile preparare questa ricetta anche con altre verdure, tipo bietoline.

Ingredienti per 4 persone:

400g di orecchiette;

100g di mollica di pane;

1 cucchiaio abbondante di rosso di peperone;

1 spicchio d'aglio;

100g di olio evo;

200g di cime di rapa pulite;

1 pacchetto di peperoni cruschi da 25g.

 

 

Le cime di rapa

 

Mettiamo a cucinare le cime di rapa in acqua salata per una decina di minuti dal bollore.

Scoliamo  e raffreddiamo la verdura con acqua e ghiaccio per mantenere un colore acceso.

Frulliamo le cime con un po' di olio e pepe.

 

 

La mollica

 

Frulliamo della mollica di pane, possibilmente non fresco, e la facciamo soffriggere con un po'  di olio fino a farla diventare bella croccante.

 

 

 

Il soffritto

 

Mettiamo un paio di spicchi d'aglio a soffriggete in abbondante olio e dopo qualche minuto aggiungiamo la polvere di peperone. Lasciamolo cucinare qualche minuto, stando attenti a non far bruciare il peperone.

 

 

La pasta

 

Scoliamo la pasta molto al dente conservando un po' di acqua di cottura  e versiamola nella padella del soffritto. Saltiamo un minuto aggiungendo acqua di cottura per non far seccare la pasta.

La mantecatura

 

Per finire aggiungiamo la crema di cime di rapa, olio e altra acqua di cottura della pasta se necessario e saltiamo per un altro minuto.

 

 

 

 

 

 

L'impiattamento

 

Impiattiamo la pasta completando il piatto con il pane fritto, sbriciolando un peperone crusco e mettendo un filo d'olio


Alternative

 

Se non si ha molto tempo a disposizione è possibile far bollire le cime di rapa  nella stessa acqua della pasta prima di calarla.

Scrivi commento

Commenti: 0